Impressionismo

Un messaggio caldo, umano e vibrante: questo trasportano i paesaggi della collina veneta rappresentati nelle varie stagioni da Arnaldo Romano. Un’ispirazione di tipo impressionista che strettamente si lega alla tecnica francese di fine 1800 per riportarci il piacere dell’arte, quel respiro umano di sentimento che solo la bellezza eterna della natura è capace di veicolare.

Dal punto di vista tecnico, Arnaldo Romano è un pittore completo, dotato di grandi capacità artistico espressive, dominate da una tecnica pittorica pulita ed essenziale nella sua espressione.

Cataloghi

Il pittore è presente nei maggiori cataloghi d’arte, tra cui:
  • Catalogo Bolaffi 10
  • Enciclopedia del Novecento
  • Personaggi Oggi
  • Grande Enciclopedia Italiana
  • Selezioni 
  • L’Elite
  • Catalogo Arte Triveneta ediz. G. Mondadori
  • Catalogo Arte Moderna n.34 ediz. G. Mondadori 
  • Catalogo Internazionale d’Arte Moderna M.D.S. n.9 ediz. D’Arte Sepifin - CIDA Roma
pittura francese, impressionismo moderno, opere d’arte
pittura ad olio, tempere ad olio, olio su canvas

Critica

Hanno scritto della sua pittura: Breddo, Biason, Servolini, Monteverdi, Passoni, Batacchi, Selvaggi, Punzo, Bertacchini, Bellonzi, Rizzi, Brancaccio, Nastro, Nocentini, Magno, Missaglia, Falossi, Valerio, Gorini, Perocco, Piperno, Tralli, Gasparotti, Rhem, Arnaud, Mejer, Ghautiers, Levi, Lepore, Higs, Russo, Tata, De Bono, Brendo e molti altri.
Share by: